Propositi per l’anno nuovo – I

Tra i propositi che mi porto appresso da un po’ di tempo c’è quello di aggiornarmi sulla mia specialità lavorativa: lo sviluppo del software. Per questo volevo studiare i design pattern, scoperti di recente grazie a un progetto portato avanti con giovani virgulti dell’Università di Firenze (il problema dell’invecchiamento dei progettisti all’interno dell’azienda per cui lavoro è un problema di cui prima o poi dovrò provare a parlare).

Comunque, il libro da leggere è evidentemente Gamma et. al. “Design Patterns: Elements of Reusable Object-Oriented Software” fortunatamente disponibile anche in formato Kindle. Ho trovato anche questo interessante sito, che salvo qui così almeno lo ritrovo: “Huston Design Patterns” di Vince Huston.

2 pensieri riguardo “Propositi per l’anno nuovo – I”

  1. Ciao Francesco,

    i Design Patterns sono un passo importante ed obbligatorio. Quello che non viene mai detto è che richiedono tanta pratica e scetticismo per essere compresi bene e quindi godore dei benefici promessi. Dico scetticismo perchè purtroppo c’è molta “fuffa” in giro.

    Venendo allo studio il primo libro che hai citato è un obbligo dato che è IL libro sui patterns, però poni molta attenzione alla prima sezione del libro (da leggere più volte), più che alla seconda dove vengono catalogati e mostrati tutti i patterns.

    Un’altro fantastico e consigliatissimo libro è quello di Allen Holub:
    http://www.amazon.it/Holub-Patterns-Learning-Design-Looking/dp/159059388X
    Il codice mostrato è in Java, ma non credo sia un problema per developer come te.

    Buono studio!
    Matteo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *